Commissione Europea: obbligatorio pagamento a 30 giorni


La Commissione Europea, interpellata dall’Associazione dei costruttori, è intervenuta sulla legittimità delle clausole contrattualmente previste nei bandi Anas e RFI, confermando che i pagamenti degli stati di avanzamento lavori devono avvenire, senza eccezioni, entro 30 giorni dalla data di emissione del SAL (Stato Avanzamento Lavori), conformemente alla Direttiva 2011/7/UE in materia di ritardo dei pagamenti.