Normazione tecnica, tra PIL e rappresentanza nazionale

«Senza la nostra attivita’ verrebbe a mancare la normazione nazionale che crea gli standard sulla base delle esigenze specifiche della realta’ economico-sociale Italiana, ma rimarrebbe comunque attiva la normazione internazionale. Cio’ significherebbe [...] ‘subire’ la normazione e seguire le indicazioni altrui, a scapito delle nostre imprese, dei nostri professionisti, dei nostri consumatori». Queste le parole di apertura di Piero Torretta, presidente UNI (Ente Italiano di Normazione), al convegno “Quale ruolo per la normazione tecnica volontaria nella politica economica nazionale” che si e’ svolto martedi’ 10 novembre a Roma presso il Ministero dello Sviluppo Economico e a cui l’Atecap ha preso parte.