Cassazione: calcestruzzo in esubero è rifiuto


La Corte di Cassazione torna a trattare, dopo la sentenza del 2013, il tema del calcestruzzo in esubero dalle forniture, ribadendo il concetto che non puo' essere considerato un “sottoprodotto” cosi' come lo definisce il Codice Ambiente, bensi' un rifiuto. Le potenziali conseguenze di questa interpretazione normativa potrebbero portare alla necessita' di un’autorizzazione al recupero per il trattamento del calcestruzzo di ritorno in impianto. L’Atecap sta attivando opportune iniziative per tentare di arginare il problema.