Rapporto Ispra 2015: cala la produzione dei rifiuti C&D


L’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) ha pubblicato il Rapporto rifiuti speciali 2015 il quale prende in esame i dati ricavati dai MUD (Modello Unico di Dichiarazione Ambientale) del 2014, quindi relativi all’anno 2013, e da altre elaborazioni dell’Istituto. Dal Rapporto emerge che nel 2013 la produzione di rifiuti individuati dal codice CER 17 ovvero provenienti da operazioni di costruzione e demolizione, categoria nella quale ricade anche il calcestruzzo di ritorno, è diminuita rispetto al 2012 sia per la crisi economica che ha ridotto le attività di cantiere, che grazie alle procedure semplificate introdotte dal Ministero dell’Ambiente per la gestione delle terre e rocce da scavo come sottoprodotti. Dall’analisi emerge inoltre che il riciclo di materia dai rifiuti è l’attività più praticata in Italia e ha superato il conferimento in discarica.