Calcestruzzo, passati gli anni piu' neri ma incerto il 2015


Il 2012 e il 2013 sono stati gli anni piu' neri della crisi ancora in atto che e' la piu' intensa e la piu' lunga che ci sia mai stata nella storia del Paese. Il 2014 aggiunge un altro valore negativo alla lunga fila di segni "meno" che dal 2007 caratterizzano la produzione di calcestruzzo preconfezionato, valore stimato sulla base dei primi 9 mesi dell'anno in -10% circa. L'industria del calcestruzzo preconfezionato si appresta cosi' a chiudere l'ottavo anno consecutivo di contrazione dei volumi che portano il settore a perdere oltre il 60% della produzione dall'inizio della crisi. Ma se gli anni piu' neri sembrano essere alle spalle, la previsione per il 2015 stima ancora una flessione del -3,2%.